Luglio 18, 2024
  • Con lo sponsor giusto, nessun sogno è proibito
Adrenalinica...mente! Highlight

Al Passo dello Spino un fine settimana targato NoAlTC

Il fine settimana dell’8 e 9 giugno si tengono i Round 3 e 4 del CIVS (il Campionato Italiano di Velocità in Salita) al Passo dello Spino ad Arezzo, in Toscana, ai quali partecipa con fervore il NoAlTC Road Racing Team, sponsorizzato come sempre da Escort Advisor.

Marco Gabrielli corre nel SuperOpen 600, sfruttando la giornata di sabato per cambiare il set-up della moto e risolvere alcuni problemi sull’anteriore, cercando di migliorare il suo tempo.

Parte un po’ conservativo nelle prove libere per studiare il tracciato, ma il pilota riesce subito ad avere un ottimo feeling con la moto e con la salita e raggiunge la quinta posizione senza troppi sforzi. Tuttavia le cadute avvenute nel corso della qualifica compromettono la riuscita di un buon piazzamento a causa della lunga attesa effettuata lungo il tracciato che fa raffreddare le gomme.

Il pilota commenta così: Dovendo ripartire subito non ho avuto modo di poter rimediare, in Gara 1 sono partito con l’intenzione di migliorare il mio crono, ma nel tentativo di forzare ho ripreso il concorrente che mi precedeva e sono stato costretto a un sorpasso che mi ha fatto perdere tempo.

Gara 2 va meglio, il pilota riesce a salire cercando di spingere un po’ di più, ma senza prendersi troppi rischi, con l’intenzione di portare a casa punti buoni, tattica che si rivela decisiva, visto il miglior crono personale e la conferma che nel corso delle due giornate il lavoro fatto è nella direzione giusta sulla moto.

Anche Loris Bottino e Simone Vigna corrono con il Sidecar in questo che è uno dei loro tracciati preferiti. La giornata di sabato parte abbastanza bene e con delle buone regolazioni al mezzo. I piloti riescono ad aggiudicarci il miglior tempo delle qualifiche, ma purtroppo tutto questo finisce molto in fretta, perché dopo due curve del tracciato di Gara 1 la frizione li lascia a piedi, obbligandoli così a ritirarsi.

In fretta e furia tra Gara 1 e Gara 2 cercano di rimettere in pista il Sidecar, ma nel momento in cui si presentano in griglia di partenza per Gara 2 la frizione li lascia del tutto così concludendo con due 0. Niente panico, sono già al lavoro per ottenere ottimi risultati nella prossima gara!

Simone Vigna commenta così: Insieme a Loris non ci siamo dati per persi e abbiamo provato nuovamente a smontare il Sidecar facendo un miscuglio di frizioni trovate nel paddock. Abbiamo messo su strada il nostro mezzo e domenica mattina abbiamo cercato di dare il nostro meglio fino a vincere sia Gara 1 che Gara 2, fermando il cronometro a 1’35.7, miglior tempo in assoluto di tutto il fine settimana riguardante la categoria Sidecar.

Anche Vincenzo Corbisiero partecipa in categoria TT Sport: Come prima esperienza in questa classe, devo dire la gara è andata bene. Il risultato lo posso reputare più che soddisfacente, pochi secondi dal podio con una moto tutta nuova e ancora da scoprire a pieno. La base è ottima per migliorare e puntare al podio nelle prossime gare.

L’ultimo (ma non ultimo) partecipante di questo fine settimana super intenso è Giovanni Luc nella classe Entry, che commenta: Il weekend dello Spino è stato disastroso. Il nuovo cilindro ha portato problemi di carburazione sin da subito, sicuramente non essere riuscito a provarlo prima delle gare non ha aiutato.

Nonostante tutto, Giovanni raggiunge il quinto posto nel primo Round e il quarto posto nel secondo Round. Convinto di essere riuscito a limitare i danni in vista delle prossime gare, si rende conto di aver ricevuto il ben servito dal motore. Il pilota dovrà cercare di lavorare per essere pronto per la prossima competizione, nella speranza di riuscire a sistemare tutto.