Boxe Francese Trieste domina la Dragon Challenge

La Dragon Challenge porta di nuovo bene al Team Boxe Francese Trieste: dopo il trionfo dell’edizione 2022, nella quale Virginia Crisma aveva conquistato la cintura da campionessa nel Full Contact e le sue compagne di squadra avevano ottenuto due importanti argenti, anche quest’anno la compagine sponsorizzata da Escort Advisor è tornata a casa dalla trasferta croata con un ricco bottino.

A rappresentare la squadra di savate triestina nell’evento che si è svolto sabato 25 novembre a Varazdine, Croazia, quest’anno sono saliti sul ring Virginia Crisma, intenzionata a bissare il risultato dell’anno scorso, e Alex Scialino, reduce dalla vittoria nell’incontro organizzato per beneficenza a Trieste dall’allenatore Lorenzo Volcic.

I due tiratori del Team Boxe Francese Trieste hanno combattuto nel finale della Dragon Challenge, come Main Event, sfidando un’avversaria slovena e un avversario croato, e hanno reso onore ai colori di Escort Advisor. Entrambi gli atleti, infatti, hanno sfiorato la vittoria per KO, portando a casa le rispettive cinture da campioni.

Il coach Volcic, sempre attento a sfruttare ogni occasione di miglioramento, commenta così l’incontro di Virginia Crisma: “Match spettacolare per intensità dei colpi inferti, ma nel contempo poco ordinato, quantomeno rispetto agli standard a cui lei è abituata a lavorare. Virginia un cavallo imbizzarrito, ha portato a casa la vittoria per istinto di sopravvivenza”.

Questo non significa però che l’allenatore non sia soddisfatto per quello che lui stesso ha definito “un ottimo risultato”. E in chiusura si dimostra addirittura protettivo nei confronti di quella che è una delle tiratrici più promettenti della squadra: “Spezzando una lancia a suo favore, è sacrosanto puntualizzare che sta attraversando un periodo in cui oltre ad allenarsi, studia all’università per laurearsi e nel contempo lavora. Questa condizione richiede il triplo dell’impegno richiesto a un atleta agonista di alto livello”.

“Sono molto felice di avere portato a casa la cintura, ci tenevo tantissimo, anche se, complice la stanchezza, non è stato uno dei miei match migliori”, racconta Virginia. “Ho osservato la mia avversaria mentre tirava contro una mia compagna di squadra e, anche in considerazione del fatto che pesava 10kg più di me, ho adottato una tecnica cauta. Ho aspettato che facesse lei i falli, che attaccasse lei per schivare… Il primo round l’ho fatta stancare e dal secondo in poi cominciato a colpire anch’io tant’è che, povera, si è anche fatta male – e da lì in poi è andata giù di livello, così di conseguenza mi sono presa il mio spazio”.

Lorenzo Volcic non ha nulla da eccepire, invece, per quanto riguarda la prestazione di Alex Scialino: “Precisione chirurgica, ottimo condizionamento fisico ottenuto tramite preparazione specifica, ordinato e diligente sia nel combattimento che nel seguire le indicazioni dall’angolo, nessun errore tecnico”.

Lo stesso Alex non nasconde la soddisfazione per l’andamento del match: “L’incontro è andato molto bene. Mi sono trovato davanti un avversario definibile un carro armato, molto aggressivo e resistente, spingeva molto per cercare la corta distanza e lavorare di braccia. Per questo ho dovuto tenere un ritmo più alto del mio solito, mantenendo comunque una precisione e una potenza elevate. Sono contento di avere retto i 3 round a questo ritmo”.

Al termine di questa ennesima trasferta internazionale, il Team Boxe Francese Trieste torna così in Italia con due nuovi titoli, che vanno ad arricchire la bacheca di trofei vinti assieme allo sponsor Escort Advisor, a coronare di una stagione ricca di vittorie e di momenti da ricordare.