Giugno 19, 2024
  • Con lo sponsor giusto, nessun sogno è proibito
Adrenalinica...mente!

Donkey P. al secondo posto in classifica nel 3Men Nord

Il Team Manager (nonché giocatore) Ivan Golinelli era stato chiaro, per quanto riguardava gli obiettivi di questa tappa del Campionato 3Men Nord di Paintball: “Divertirsi e accogliere nuovamente e a braccia aperte i compagni di squadra fermi ai box da un po’”.

E da questo punto di vista non ci sono dubbi: i Donkey P. e i “fratellini minori” Donkey Shot hanno centrato in pieno il bersaglio, dato che di divertimento nella giornata di domenica 2 luglio se ne è visto a bizzeffe e che le partite disputate dalla prima e dalla seconda squadra hanno rappresentato l’occasione giusta per far giocare tutti quanti.

“Oggi eravamo in dieci nel team, quando una squadra da 3men solitamente è composta da tre, massimo quattro giocatori”, conferma Ivan. “Questo rappresenta per la nostra società sportiva l’espressione massima di ciò che per i Donkey significa lo sport di squadra: esserci l’uno per l’altro in qualunque momento, sia in campo che fuori dal campo, a livello sportivo e personale”.

Ma anche per quanto concerne i risultati, i Donkey se la sono giocata alla grande. Dopo il terzo posto della precedente tappa, nel corso dell’appuntamento che si disputava a Modena la prima squadra si è fermata soltanto a un soffio dal podio, conquistando un quarto posto che rappresenta comunque una grande soddisfazione. E i Donkey Shot si sono tolti lo sfizio di dimostrare di che pasta sono fatti, nonostante l’eliminazione sia arrivata già nella fase a gironi.

A proposito della fase a gironi, è stato qui che è arrivata la prima sorpresa per le squadre di Paintball sponsorizzate da Escort Advisor: le due compagini “gemelle” si sono infatti ritrovate nello stesso, peraltro difficilissimo gruppo. Laddove i Donkey P. non hanno fatto sconti a nessuno, sconfiggendo Dead Bunker, P.D. SaYnts, Scorpions Milano, Paintball Piacenza e gli stessi Donkey Shot, la seconda squadra è riuscita a portare a casa la vittoria contro Piacenza.

“Nonostante il pronostico a sfavore, i Donkey Shot hanno fatto un bellissimo percorso di crescita collettiva e personale, con giocatori che da tanto tempo non avevano la possibilità di giocare e di allenarsi con continuità”, racconta Ivan. “Il team di punta dei Donkey P. invece è stato a dir poco perfetto, aggiudicandosi una dopo l’altra tutte le partite che ha disputato nella prima fase del torneo e approdando ai quarti di finale come testa di serie”.

Se il format fosse stato il medesimo della prima tappa del 3Men, i Donkey sarebbero andati direttamente alla finale per il 1° posto. Purtroppo, però, questa volta si è optato per un regolamento differente, per cui la squadra di Modena si è ritrovata ad affrontare tutte le fasi a eliminazione diretta.

Per nulla scoraggiati da questo “inconveniente”, i giocatori si sono esibiti in una grande prova tattica nel quarto di finale contro Padova SaYnts Academy, vinto per 2 a 1 in overtime. L’inciampo, purtroppo, è arrivato nella semifinale contro gli Scorpions Milano, squadra peraltro già battuta nella fase a gironi.

Giunti all’incontro a corto di energie, in parte anche a causa del caldo torrido che ha caratterizzato questa domenica 2 luglio, i Donkey P. non hanno avuto la lucidità necessaria a prendere il controllo della partita e si sono dovuti arrendere sul 2-1. Stesso risultato anche nella finale per il 3° posto contro i Ranger, con il podio che è quindi sfumato davvero di un soffio. Poco male: il piazzamento ottenuto è comunque sufficiente per portare il team di Modena al 2° posto nella classifica generale del Campionato 3Men Nord.

“Si dice sempre che o si vince o si impara: oggi la squadra dei Donkey arriva al termine del torneo quarta, consapevole di avere imparato tanto e di avere maturato gli stimoli giusti per continuare nel prosieguo della stagione, sapendo di non doversi adagiare sugli splendidi risultati già ottenuti e serena per tutto ciò che dovrà venire!”, considera con filosofia (e forte dei successi ottenuti finora con la maglia sponsorizzata da Escort Advisor) Ivan Golinelli. “Adesso ci rimbocchiamo le maniche e, come si dice nel gergo dei paintballers: Go home and work hard, pronti per la prossima battaglia!.