Luglio 18, 2024
  • Con lo sponsor giusto, nessun sogno è proibito
Single Player Highlight

La battaglia sotto la lanterna del Triglav Fight Club

Sabato 15 giugno presso l’RDS Stadium di Genova si è tenuto il gala la Battaglia sotto la Lanterna che ha visto Romina Vittozzi del Triglav Fight Club combattere contro Beatrice Russo.

In una serata di Gala, oltre al combattimento che non rientra nel circuito istituzionale, si assiste a un vero e proprio spettacolo e si combatte a contatto pieno, tenendo valido anche il KO. In questo caso la cornice era stupenda, contraddistinta da videowall, service luci e audio. Le tiratrici sono state accompagnate sul ring dalla macchina del fumo che ha invaso la pedana e creato uno spettacolo emozionante.

L’atleta sponsorizzata da Escort Advisor è salita sul ring con la stessa determinazione che ha già dimostrato nei match precedenti e con lo stesso obiettivo di sempre: vincere. Abituata a dare sempre il meglio di sé, Romina non indossa mai il caschetto protettivo, ma questa volta l’avversaria lo ha richiesto esplicitamente e l’atleta è stata costretta a scendere a compromessi.

La tiratrice triestina ha condotto tutto il match sulle 4 riprese da 2 minuti, in un crescendo progressivo dopo il primo Round di studio dell’avversaria, che è stata messa al tappeto più volte. Dopo aver inferto diversi colpi decisivi all’avversaria, Romina ha dimostrato al pubblico una grande forza e una spiccata abilità.

Il coach Lorenzo Volcic commenta così: Si trovava un po’ in difficoltà nell’esprimere le sue doti tecniche, in quanto la sua avversaria cercava continuamente il contatto fisico, provando a mettere uno o due pugni e successivamente “legare”.

Aggiunge: Quando siamo riusciti a capire che la strategia era questa, a malincuore siamo stati costretti a cambiare strategia a nostra volta, favorendo la “rissa di Pugilato” forse efficace in quella circostanza, ma poco elegante e spettacolare. Purtroppo questo ha reso il match abbastanza disordinato per chi assisteva.

Nonostante il risultato finale sia stato totalmente inaspettato in quanto il conteggio per Romina è partito solo in due occasioni, la giornata si è conclusa positivamente, perché è stato davvero un grande evento, organizzato molto bene e con una bellissima atmosfera.

L’atleta spiega: Ho dimostrato di essere un’atleta forte e sono orgogliosa del mio rendimento. Ammetto che avrei potuto gestire meglio certe situazioni, ma continuerò a lavorare duro per costruire le mie abilità e raggiungere sempre nuovi traguardi.

E adesso? L’atleta è già al lavoro per prepararsi al meglio in vista del prossimo match e mettere KO la sua prossima avversaria.