Giugno 19, 2024
  • Con lo sponsor giusto, nessun sogno è proibito
Adrenalinica...mente!

La nuova stagione inizia sul podio per i piloti NoAlTC

La nuova stagione sportiva per i piloti che dicono NO al Traction Control sponsorizzati da Escort Advisor inizia più che bene, con una scarica di adrenalina e tanta voglia di salire sul podio!

Già la prima tappa del campionato Motosport Circuit, domenica 24 marzo sulla Pista Azzurra di Borgo Ticino, in provincia di Novara, si conclude con ottimi risultati. Fabio Ricca vince nella classe SuperQuad chiudendo il giro in 1:02,05 e Cristian Nardon ottiene il secondo posto nella classe Quad, nonostante un problema alla frizione.

La prima gara di quest’anno poteva andare meglio, ma è andata molto beneFabio Ricca commenta così l’appuntamento di fine marzo – Ho cominciato togliendo un po’ di ruggine nella prima prova libera. Ho ritrovato sempre più fiducia nella prima prova cronometrata, migliorando poi costantemente i tempi nella seconda e nella terza. Ho ritrovato subito gli automatismi dello scorso anno, anche se il feeling con il mezzo non era ancora al 100%.

Ma la seconda occasione di migliorare i tempi nella pista di Borgo Ticino arriva quasi subito, dopo solo due settimane, domenica 7 aprile, durante la seconda tappa del campionato Motorsport Cup 2024.

Fabio Ricca gareggia sempre con lo stesso Quad, il Raptor 990v2, ma con gomme differenti. Le slick infatti sono state bandite dall’organizzatore, che ha scelto di mettere le Gold Speed: Una gomma che avevo già utilizzato in passato, anche in salita, e che conosco abbastanza bene, quindi sapevo più o meno che l’ingresso in curva non sarebbe stato immediato, ma bisognava prevederlo con molto anticipo perché il Quad sarebbe stato sottosterzante in uscita della curva.

La prova libera del mattino serve al pilota per ricalibrare il comportamento del mezzo con le nuove gomme e cercar di capire come e dove migliorare, registrando un tempo di poco sotto al minuto e cinque secondi. Già dalla Gara 1 il Quad risponde bene, segnando 1:02,506, valso il primo posto.

La Gara 2 si conclude decisamente meglio, anche grazie a un paio di aspetti migliorati per quanto riguarda gli ammortizzatori anteriori. Con il passare dei turni in pista, il pilota sente che la guida diventa sempre più fluida, ritrovando sensazioni e velocità che lo riportano subito a un buon livello. Anche se il non allenamento della pausa invernale si fa sentire, Ricca chiude in prima posizione anche la Gara 2 con un tempo di 1:01,68.

In Gara 3 il giro migliore è il secondo, che il pilota chiude con 1:01,432, aggiudicandosi anche l’ultima fatica di giornata: Sono uscito distrutto, il grip in pista é alto e tenere il mezzo in queste condizioni mi demolisce a tal punto da non riuscire a togliere i guanti. Comunque sono molto felice per come è andato questo round e per come sto crescendo. Non vedo l’ora di presentarmi in questa categoria con il nuovo Quad RST450!

Un inizio di campionato dove c’è ancora tanto da lavorare sul pilota e sui mezzi, visto che Fabio Ricca ha gareggiato con il Raptor 990v2 solo in queste due occasioni e, a partire dalla terza tappa, userà solo l’RST 450.

A tal proposito, commenta così: Non vedo l’ora perché voglio che sia uno stimolo nuovo e una sfida nuova. Passare da un Quad 1000 di cilindrata a un Quad 450 non è sicuramente la stessa cosa. Voglio vedere dove arriva il pilota e dove arriva il mezzo. Mi piacerebbe scendere sotto il muro del minuto sul giro, quello sì. È un obiettivo che mi voglio dare quest’anno.

Ricca, infatti, è più che convinto che su questo tipo di percorsi i 50 kg in meno del 450 rispetto al Raptor990v2, nonostante la metà della potenza, saranno la ricetta perfetta per scendere sotto il minuto sul giro! Si vedrà all’ultima tappa del campionato, visto che si terrà ancora su questa pista. Intanto, un 2 su 2 è portato a casa!